Realizzazioni

Palazzo Carignano

Parlamento Subalpino

La scelta del primo intervento da sponsorizzare è caduta sul restauro dell’Aula del Parlamento Subalpino, finalizzata a riportare all’originario splendore il luogo nel quale l’8 maggio 1848 si insediarono i 204 deputati del Regno Sardo, avanguardia storica del primo Parlamento Italiano.

Questo grande Salone, nucleo centrale del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, si trova nella rotonda seicentesca, progettata da Guarino Guarini.

In coincidenza con il centoquarantesimo anniversario dalla sua inaugurazione, la Consulta ha promosso il restauro dell’intero apparato decorativo delle volte e delle pareti: sono stati puliti e consolidati gli affreschi della volta, recuperate le argentature a mecca delle decorazioni in rilievo, i lampadari, l’orologio, il calendario. Sono seguiti interventi sui seggi e sui tessuti.

Una delle difficoltà del restauro è stata quella di valutare i lavori eseguiti in precedenza, con materiali spesso incompatibili e di procedere ad un’attenta verifica per poter rimuovere le ridipinture novecentesche, eseguite sia sulle pareti che sui seggi.

Notizie correlate

colophon

Alta Sorveglianza
Clara Palmas, Soprintendenza Beni Ambientali e Architettonici del Piemonte; Carla Enrica Spantigati, Soprintendenza Beni Artistici e Storici del Piemonte

Direzione Lavori
Bartolomeo Aimar

Restauri
Guido Nicola, Anna Rosa e Nicola Pisano; Dino Aghetta; Renato Bulgarelli; Laura Chiotasso; Domenico Collura

Coordinamento tecnico-organizzativo
Mario Verdun e Angela Griseri, Consulta