Realizzazioni

Palazzina Società Promotrice Belle Arti

Facciata

Dopo aver eseguito attente analisi e indagini stratigrafiche sugli intonaci l’intervento si è incentrato sul restauro delle decorazioni, sulla tinteggiatura delle facciate esterne e dei serramenti e sulla ricostruzione della balaustra di coronamento.

La Società Promotrice delle Belle Arti, fondata nel 1842, diventa la sede espositiva ufficiale della Città. Il primo progetto è concepito dall’ingegnere Bonicelli, mentre l’architettura esterna e le decorazioni sono affidate allo scultore Edoardo Rubino.

La decorazione della facciata è incentrata sull’ingresso evidenziato, ai lati, da due colonne corinzie e, a coronamento, il bassorilievo raffigurante le “Arti liberali”; a completamento una cornice che contorna stipiti e fregio con motivi vegetali, fasci di spighe e fiori.

La facciata è stata realizzata in pietra artificiale, un impasto cementizio all’epoca molto diffuso per simulare la pietra naturale.

colophon

Alta Sorveglianza
Daniela Biancolini, Soprintendenza Beni Architettonici e Paesaggio del Piemonte; Cristina Mossetti, Soprintendenza Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico del Piemonte

Progetto, Direzione Lavori e sicurezza
Cosimo Turvani, Studio Icis

Progetto grafico
Supermaxistudio

Restauro
Spada & Spada; Barbara Rinetti

Coordinamento tecnico-organizzativo
Mario Verdun e Angela Griseri