Realizzazioni

Palazzo Reale

Cucine storiche

Sono tornate a vivere dopo 60 anni le Cucine di Casa Savoia, situate nei sotterranei dell’ala di levante di Palazzo Reale. Si tratta di venti sale composte da: cucine per cuocere carni, pesci e dolci, forni, ceppi, spiedi, mortai, pozzi, ghiacciaie, dispense e una grande cantina. Sui tavoli sono esposte la frutta, la verdura (i porri, le zucche, le castagne, le mele e le rape). Sono stati realizzati dei modelli in scala reale (i cosiddetti mock up) a testimoniare che i sovrani amavano il vino, i volatili, i pesci di fiume, il cinghiale e un unico formaggio, il “piacentino”.

Tra gli strumenti esposti nelle cucine anche duemila pezzi di rame, dalle grandi pesciere ai piccoli stampi per dolci e biscotti. Nell’ Appartamento di Madama Felicita, sono stati esposti preziosi servizi da tavola, porcellane e cristallerie. La Consulta con il Ministero per i Beni Culturali, dopo un anno di intenso lavoro di restauro ha fatto rinascere gli ambienti e restituito al territorio e ai cittadini una preziosa testimonianza della propria storia. 

colophon

Alta Sorveglianza 
Daniela Biancolini, Soprintendenza Beni Architettonici e Paesaggistici del Piemonte

Coordinamento restauro
Giuseppe Longega e Guido Biscontin

Restauri rami
Arcadia Ricerche

Restauro arredi fissi
Silvia Ciacera Macauda e Daniele Capella; Luigi Tanzillo

Realizzazione opere
Consorzio C.C.C. EdilAtellana; C.I.T.E. Cellini

Allestimento e installazioni
Little Bull, Armando Testa, Studio Guidone Associati

Mock-up
Vittorio Comi; Michele Guaschino

Progetto grafico e allestimento tavole
Consolata Pralormo Design

Coordinamento tecnico-organizzativo
Mario Verdun e Angela Griseri, Consulta