Realizzazioni

Cappella della Sindone

App Visita Virtuale

Terminato nell’aprile del 2021, il recupero dell’Altare barocco di Antonio Bertola ha chiuso il lungo ciclo di restauri che ha interessato la Cappella della Sindone: ben 24 anni, dall’incendio del 1997 ad oggi, di un cantiere unico in Europa per complessità tecnica e accuratezza degli interventi. 

Oggi il capolavoro di Guarino Guarini si offre al pubblico dei Musei Reali di nuovo splendido. Ma per non dimenticare l’enorme rischio corso dall’opera e l’eccezionale lavoro compiuto per riportarla in vita, Consulta ha sostenuto una App che, attraverso la Realtà Aumentata, documenta la storia antica e recente della straordinaria architettura: protagonisti sono strutture, materiali e persone che hanno intrecciato il loro destino a questo luogo. Una breve appendice è dedicata anche al Boschetto dei Giardini Reali, progettato da Paolo Pejrone, e all’opera “Pietre Preziose”, creata dall’artista Giulio Paolini con frammenti lapidei originali della Cappella, recuperati dopo l’incendio.

Scaricabile gratuitamente, l’App è a disposizione del pubblico che visita i Musei Reali di Torino. Due le sezioni in cui è organizzata, che permettono un’esplorazione ravvicinata del sito: la prima dedicata all’Altare, che troneggia al centro dello spazio, l’altra alla Cappella, meraviglioso contenitore che pare disegnato con la luce. 

L’esperienza ha un forte impatto emotivo, perché dà la possibilità di osservare ogni dettaglio da prospettive completamente nuove. I punti salienti dell’architettura e i profili dei responsabili del restauro sono affidati a una serie di schede, che completano lo strumento interattivo, che testimonia in modo attuale una virtù senza tempo: l’importanza di tutelare e raccontare la bellezza, per consegnarla alle generazioni future.

Rassegna stampa
Rassegna stampa – Febbraio / Marzo 2021

Scarica l’app MRT

Visivalab