Le news di Consulta

NEWSROOM

Eventi, Restauro
28/06/16

Si terrà a fine anno la prima grande mostra organizzata dai Musei Reali di Torino, progetto che si avvarrà della collaborazione della Consulta di Torino.

Programmata tra dicembre 2016 e aprile 2017, con un doppio allestimento che coinvolgerà Biblioteca Reale e Galleria Sabauda, sarà intitolata “Tutte le meraviglie del mondo” e presenterà al pubblico uno dei più straordinari momenti del collezionismo sabaudo: quello che tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento vide protagonista il duca Carlo Emanuele I. Figura poco nota, ma centrale: fu infatti l’erede diretto di quell’Emanuele Filiberto (il celebre “Testa di Ferro”) che eleggendo Torino a nuova capitale orientò per sempre le sorti della dinastia verso l’Italia.

Ambizioso, colto, amante delle lettere, delle arti e della scienza, Carlo Emanuele I sarà l’iniziatore delle collezioni dei Savoia: durante il suo lungo regno (mezzo secolo, tra 1580 e 1630) confluiranno alla corte piemontese opere di pittura, sculture, oggetti preziosi, rari volumi e sontuosi album illustrati. Una vera passione enciclopedica, ma non fine a se stessa. Nel giovane duca essa si accompagnava alla volontà politica di imporre un rinnovamento culturale alla città, per conferirle un’immagine nuova a livello internazionale e, di conseguenza, accreditare la sua Casata tra le grandi d’Europa.

La mostra ha l’ambizione di riordinare il patrimonio artistico raccolto dal duca, disperso nei secoli tra residenze e musei, e di raccontarne in modo unitario suggestioni e motivi. L’allestimento, nella fase preliminare, vedrà quindi impegnate tutte e cinque le realtà del polo museale torinese, e verrà quindi proposto e comunicato sotto il logo unitario dei “Musei Reali”.

Proprio le strategie di comunicazione, cruciali in questo contesto inedito, saranno il cuore del lavoro della Consulta di Torino, che attraverso questo progetto avrà il compito di verificare potenzialità e prospettive del nuovo museo autonomo torinese.