Le news di Consulta

NEWSROOM

Eventi, Restauro
12/12/16

Partono i lavori nell’Appartamento del Re

A Stupinigi nuovo recupero di ampio respiro, che restituirà le suggestioni della vita di corte.

Promessa mantenuta. Nell’estate del prossimo anno, alla Palazzina di Caccia di Stupinigi sarà possibile ammirare l’Appartamento del Re, che la Consulta di Torino si appresta a restaurare.

Formata da una serie di ambienti – si tratta in sostanza di un’ala gemella dell’Appartamento della Regina, riaperto lo scorso giugno – quest’area colmerà l’ultima significativa lacuna nella zona centrale del complesso, quella cioè che ruota attorno al Salone juvarriano. Sono ambienti di grande fascino evocativo, che permettono di capire come si svolgeva la vita quotidiana a corte e il loro recupero riveste perciò un’importanza strategica nell’itinerario di visita. Conclusa la fase di progettazione esecutiva e di assegnazione dei lavori tra ottobre e novembre, è ora tempo di cominciare. Affidato agli architetti Maurizio e Chiara Momo, i maggiori esperti del gioiello sabaudo, il restauro prevede un cantiere di cinque-sei mesi, analogo per molti aspetti a quello della Regina. “Il lotto – dice Chiara Momo – ha la stessa consistenza dell’altro: abbiamo di nuovo Anticamera, Camera da letto, Gabinetto da toeletta, Salottino e Corridoio di collegamento con il Salone. Anche le problematiche sono le stesse, ma il vantaggio è che partiamo con una serie di indagini e riflessioni fatte in precedenza e quindi con soluzioni già individuate”.

Caratteristica saliente dell’Appartamento del Re sono gli strepitosi arredi: è lo spazio che ospitava le specchiere e i lampadari monumentali, i preziosi Piffetti e tutto un mobilio spettacolare che – già perfettamente restaurato – dovrà essere ricollocato nella sua sede. “La movimentazione e il montaggio di questi mobili sarà certamente uno dei passaggi più delicati – aggiunge l’architetto Momo –, ma potrà avvenire solo dopo il restauro dell’apparato decorativo fisso: ripuliremo le volte, rifaremo gli infissi, recupereremo una tappezzeria novecentesca, lavoreremo sui pavimenti”. Nel frattempo il Centro di Restauro della Reggia di Venaria si prenderà cura di una serie di arredi mobili dell’Appartamento della Regina, che verranno riconsegnati in tempo per l’inaugurazione del nuovo restauro. Si avrà così l’occasione di ammirare l’Appartamento del Re nella magnificenza dei suoi arredi e quello della Regina con i mobili originari.